What the duck!


Quando rincorri un vicino nel parco per fargli fare una puntura a tuo padre, in preda ai dolori, e lui ti risponde che arriva subito, appena il cane ha pisciato, e quando entra in casa inizia a perdere sangue dal naso ovunque, tanto che a malapena riesce a fare quello per cui lo avevi chiamato in principio, capisci che non stai attraversando un periodo molto fortunato.

Diviso tra il lavoro e i miei compiti di casalingo, infermiere e autista, in questi giorni il tempo per disegnare tende a svanire, ma qualcosa si riesce a concludere. E nessuno ha niente di grave, quindi tagliamola qui con le lamentele.

Molti manuali di scrittura, e molti scrittori che parlano del loro mestiere, sottolineano come ogni frase di un romanzo dovrebbe contenere l'opera intera. Rifletterla, in qualche modo. Nel contenuto, nello stile, nella composizione. Lo stesso dovrebbe valere, allontanandoci un po’, per le scene o per i capitoli. Nel caso del cinema, oltre alle battute dei personaggi, anche le varie inquadrature dovrebbero entrare in risonanza con il quadro generale. Nel fumetto: testi, dialoghi e disegni.

Nel mio piccolo, molte scene o vignette del fumetto che sto realizzando contengono l’intero senso della vicenda. Per i dubbiosi, le due vignette che incorniciano questo post riassumono l'intera storia. Ho dovuto togliere il testo dalla prima per non rivelare troppo.
Ma è tutto qui.
In solo due vignette.


Il titolo del post è un omaggio a un web comic che provoca dipendenza.

E no, la mia storia non parla di una papera che fa il bagno.

Commenti

Anonimo ha detto…
"E no, la mia storia non parla di una papera che fa il bagno."

ahaha mi hai fregato la battuta, volevo alleggerire i toni del post :P

quack
Claudio Cerri ha detto…
Non parlerà di volatili, ma sono sicuro che la tua storia prenderà il volo. Continua a deliziarci con le tue anteprime!
Delirio ha detto…
Insegui la gente nei parchi?
E' inquietante, lo sai? :D

Giò è da troppo tempo che non ti faccio da beta reader e queste belle vignette me lo hanno ricordato!

P.S. Le "papreee"! XD
P.P.S. "quack" è la Giuggi? Ho cannato come al mio solito? XD
Gio' ha detto…
Eh eh cara anonima ti ho fregato ;)

E' una delle evil ducks of the woods ovviamente!

Claudio come sempre sei un'iniezione (per restare in tema col post) di fiducia, grazie mille!

Delirio hai ragione, è un pò da stalker, ma era un vecchino quindi al massimo mi avran scambiato per un ladro ;)
Anonimo ha detto…
la papera sta scappando dagli alieni?
Delirio ha detto…
No, gli alieni scappano dalle papere. Sono l'unica cosa che temono ma lo scopriremo alla fine del film.

Giò, stanno ristampando Nausicaa (Susa mi ha regalato il primo volume)!
Gio' ha detto…
Ste! Gli alieni arriveranno, se non in questa storia, nel mondo reale! O no?
Ti devo ancora un dvd...


Bene per Nausicaa, per chi non lo ha già come me ;)
Salutami Susanna e dille di passare qui a trovarmi ogni tanto!
Ale Muscillo ha detto…
Se non sbaglio manca l'ultima vignetta. Quella in cui dall'acqua esce un enorme squalo lacustre con una penna di volatile tra le fauci.
O no?

P.S. Qualcuno deve dare una regolata a Delirio, se quella non la smette di scrivere così tanto e così spesso, nessuno avrà più tempo per lupi alla porta o muscillaggini varie...
Delirio ha detto…
E' palesemente un tentativo da parte mia di attirare la vostra attenzione visto che ormai siete troppo impegnati e non avete più tempo per me ;)
Flo ha detto…
...Ma poi ho sentito che lo squalo nel finale alternativo mangia anche Delirio e i suoi col center da f#*a!!!
Grande Faccio il tifo per lo squalo Lacustre Bianco
Grande Giorgio vedo che ti sei rimesso in forze...
Passa a trovarmi
:-)