Terzo capitolo (o delirio da stanchezza)

Rieccomi qua.

Mentre le persone normali e dotate di un minimo di intelligenza riposavano, io, da bravo martire masochista, procedevo con la storia. Riassumendo:

- Le matite del terzo capitolo sono finite (fino a tavola 60);


- Ho iniziato a colorare le prime tavole. Hanno una nuova dominante e quindi una differente atmosfera, presto vedrete qualcosa. Oggi ho terminato la 42.

Purtroppo d’ora in poi non posterò più tavole intere. Solo vignette singole o schizzi. Magari qualcuna ce la farà a far capolino, ma vedremo.

E visto che sono masochista, ma non del tutto scemo, stasera parto per l’Irlanda, sperando nella clemenza del clima.

Sette giorni di riposo poi si torna a lavorare.

Il contrario di Dio, che è stato più furbo di tutti noi. Almeno a quanto ci raccontano.

E su questa me ne vado.

A Presto.

Commenti

Anonimo ha detto…
quando saro' pensionato forse riusciro' a leggere tutta la storia....
=-)
STE
Gio' ha detto…
Ma credi davvero di andare in pensione?

;-)

A parte che prima bisognerebbe iniziare a lavorare, poi prevedo che quando sarai vecchio il concetto di pensione sarà già stato abbandonato e dimenticato...