You can bring your dog

Pessima settimana per I Palazzi, quella appena passata. Tra scadenze lavorative e virus invadenti sono riuscito a combinare poco nulla. Nel weekend ho iniziato tavola 54 e spero di finirla al più presto.

Qui sotto trovate la 33.

Come dissi tempo fa, pur non essendo una storia autobiografica (i personaggi e la trama sono del tutto immaginari), il mondo che fa da sfondo alla vicenda de I Palazzi nasce e si sviluppa grazie a situazioni che ho vissuto, persone che ho incontrato, luoghi che ho visitato e fatti bizzarri che ho osservato accadere durante gli anni in cui ho fatto l'addetto alle pulizie.

E se nella realtà non c’è nulla di strano nell’incontrare un cane, forse randagio, molto amichevole, nella vicenda dei Palazzi questo incontro è diventato un leitmotiv di una certa rilevanza.

Buona lettura.

Commenti

Kant ha detto…
Se non commento io non commenta nessuno??
Gio' ha detto…
Sì, hanno tutti paura che li mangio :)